Napoli, via Francesco Caracciolo, 14
Prenotazioni 081 669040

THULEP – Enucleazione Laser dell’adenoma prostatico

Dott. Giovanni Di Lauro

IPB E THULEP

La terapia può essere medica o chirurgica.

La terapia medica è utilizzata nelle prime fasi della malattia.

I farmaci più utilizzati sono gli alfa-litici, una classe di sostanze che migliora la funzionalità urinaria andando ad agire su determinati recettori che si trovano sulla vescia e la prostata.

Un’altra classe di farmaci utilizzata sono gli inibitori delle 5-alfa-reduttasi, ad azione anti-androgenica, che vengono utilizzati per ridurre il volume della ghiandola, purtroppo con conseguenze negative sull’attività sessuale.

Un ruolo importante nella terapia di questa patologia lo riveste la nutraceutica (scienza che studia le sostanze naturali con effetto sulla salute) con l’utilizzo di piante come la Serenoarepens nel ridurre i sintomi legati alla patologia.

Purtroppo tutte queste terapie spesso non bastano, ed è allora che bisogna far ricorso alla chirurgia.

Le tecniche più utilizzate sono la TURP (Resezione prostatica trans-uretrale) tecnica che prevede la rimozione dell’adenoma prostatico attraverso l’uretra.

Nei casi di prostate molto voluminose (>70-80 g), o in presenza di diverticoli vescicali, si utilizza ancora l’intervento chirurgico a

.

cielo aperto  detto ATV ( Adenomectomia trans-vescicale).

Fortunatamente nuove tecniche che comportano l’impiego del laser in urologia, sono state sperimentate negli ultimi 10 anni.

Tra queste quella che ci offre i migliori risultati è la Thulep (Enucleazione Laser dell’adenoma prostatico).

Questa si pone come alternativa alla chirurgia open ATV, non avendo il limite del volume ,in quanto l’adenoma viene enucleato dalla capsula prostatica, come in chirurgia, asportando il tessuto enucleato con il morcellatore, uno strumento che tritura i pezzi staccati.

Tutta la procedura avviene in assenza di sanguinamento perché il raggio laser stacca il tessuto e chiude contemporaneamente i vasi.

La durata dell’intervento è maggiore ,ma la degenza non supera mai le 48 h. Il paziente viene dimesso senza catetere e in condizioni di riprendere la propria attività lavorativa.

Nella personale esperienza usiamo il Laser a Thullium 200 ww variabile , che consente di praticare con un unico apparecchio la Vaporizzazione – la vaporesezione – la enucleazione.

Terapie